Lorenzo Marcolin

TWIST – idea di ufficio

NEWTOM – arredamenti per l’ufficio

Twist è un’idea di ufficio “facile” che considera il lavoro come il risultato di un’esperienza collettiva alla quale appartiene anche il tempo della ricreazione.
Un “fare” condiviso a cui ogni singolo operatore interviene con capacità, competenze e sensibilità proprie.
Il suo spazio è un connettivo esteso che facilita le relazioni e gli scambi sinergici, una dimensione fluida e dinamica in cui gli aspetti organizzativi e funzionali “del fare” si integrano con quelli emozionali “dell’essere”.
La sua architettura è costituita da elementi di arredo dedicati all’accoglienza al lavoro singolo o di relazione, all’archiviazione ed alla ricreazione.
Contraddistinti da forme arrotondate e colorate essi intervengono nell’ambiente ufficio, realizzano “luoghi di partecipazione” sensibili, inusuali e stimolanti.

accoglienza Twist
L’accoglienza twist è costituita da postazioni organizzate secondo due tipologie d’uso: tipo centrico, definite da uno o più elementi circolari “spicchi operativi” o lineare, ottenute dall’unione di sezioni elementari di operatività; esse sono costituite da pannelli ottenuti dalla sovrapposizione di doghe dritte o sagomate cromaticamente differenziabili ai quali sono vincolati piani di servizio in vetro e di lavoro.
Sono “isole o fronti” di relazione che, per forma, caratteristiche cromatiche ed attenzione alle esigenze dell’utenza più svantaggiata si dispongono al ricevimento con modalità e resistenze psicologicamente rassicuranti.

contenitori Twist
I contenitori twist sono elementi di arredo utili ad ordinare, contenere ed archiviare il lavoro.
Sono costituiti da panelli piani o curvi ottenuti dalla sovrapposizione di doghe dritte o sagomate, cromaticamente differenziabili, a cui sono vincolati montanti strutturali che sostengono mensole d’uso.
Utilizzati come muri colorati o cabine di servizio, essi intervengono nello spazio ufficio con autonomia espressiva definendo luoghi di lavoro dinamici in cui liberamente muoversi ed identificarsi.

postazioni operative Twist
Le postazioni operative twist sono “isole di attività” singole o multiple.
Esse sono costituite dall’unione di elementi circolari a pannello e a scrivania, “spicchi operativi” che dispongono il lavoro intorno all’operatore.
La loro particolare organizzazione permette la concomitante definizione di ambiti di operatività protetta e di apertura alle stimolazioni dell’intorno.
In composizione sistemica realizzano “arcipelaghi operativi” dinamici e funzionali.

 

 

 

studio of architecture and design                                   via Giustinian Recanati 7 - 31100 Treviso - Italy | phone +39 0422 540849 | studio@lorenzomarcolin.it